LE TRACHEOFITE

Materiale per la scuola media
Argomenti simili:
Classificazione delle piante - scuola media
Tracheofite - scuola superiore

TRACHEOFITE

Le tracheofite comprendono le piante di dimensioni maggiori.

Esse sono dette piante vascolari perché sono provviste di un sistema di vasi per mezzo dei quali avviene il trasporto dell'acqua e delle sostanze nutritive all'interno della pianta.

Il corpo di queste piante, detto cormo, è diviso in organi ben differenziati: le radici, il fusto e le foglie.

Ognuno di questi organi è specializzato in una diversa funzione.

CLASSIFICAZIONE DELLE TRACHEOFITE

Le tracheofite, a seconda del modo in cui si riproducono si distinguono in:


PTEROFITE

Tra le pterofite troviamo:

  • i lipocodi;
  • le felci;
  • gli equiseti.

Essi si riproducono tutti in modo alternato, per via asessuata e per via sessuata.

LE FELCI

Le felci sono tra le più note pteritofite.

Sono comparse sulla Terra milioni di anni fa e per molto tempo hanno dominato l'intero pianeta.

Sono piante prive di semi la cui riproduzione avviene mediante le spore.

Le felci sono dotate di radici, stelo e foglie, mentre sono prive di fiori. Per questa ragione esse non si riproducono mediante i semi, bensì mediante le spore che sono disperse nell'ambiente circostante dal vento o dall'acqua.

Le radici servono ad ancorare la pianta al terreno e ad assorbire acqua e sostanze nutritive dal suolo.

Il fusto, a volte, è sotterraneo e parallelo rispetto alla superficie del suolo e prende il nome di rizoma.

Le foglie sono chiamate fronde e servono sia per la fotosintesi clorifillina che per la riproduzione.

Nella pagina inferiore della fronda si trovano i sori che contengono alcune strutture che servono per la produzione delle spore.

La riproduzione delle felci è caratterizzata dall'alternanza di due generazioni: lo sporofito e il gametofito.

Lo sporofito prende questo nome dal fatto che produce le spore. Esso è asessuato, cioè privo di sesso.

Il gametofito, prende questo nome dal fatto che contiene i gameti, cioè le cellule sessuali, sia quelle maschili che quelle femminili. L'unione di un gamete maschile con uno femminile dà vita ad un nuovo sporofito.

SPERMATOFITE

Le spermatofite sono piante che si sono diffuse sulla superficie terrestre, lontano dall'acqua di cui non hanno bisogno per riprodursi.

Angiosperme e gimnosperme sono piante complesse dotate di radici, fusto, foglie.

Si differenziano dalle pteridofite soprattutto perché la riproduzione avviene per mezzo dei semi.

Il gamete maschile è contenuto nel polline che, trasportato dal vento o dagli animali, va a fecondare l'ovulo, cioè il gamete femminile, dando vita al seme.

La principale differenza tra le angiosperme e le gimnosperme sta nel fatto che nelle prime il seme è protetto dal frutto, cosa che invece non avviene nelle seconde.

ANGIOSPERME

Il termine angiosperme deriva delle parole greche:

  • angeion che significa contenitore;
  • sperma che significa seme.

Infatti la principale caratteristica di queste piante è che esse hanno uno o più semi protetti dal frutto. La fusione del gamete femminile e di quello maschile avviene all'interno del fiore che, una volta avvenuta la fecondazione, dà vita al frutto al cui interno si trova il seme.

Sono angiosperme la maggior parte degli alberi e degli arbusti oltre alle piante grasse, alle piante carnivore e alle piante acquatiche.

GIMNOSPERME

Il termine gimnosperme deriva delle parole greche:

  • gymnos che significa nudo;
  • sperma che significa seme.

I semi di queste piante, infatti, non sono protetti dal frutto.

Le gimnosperme si riproducono in maniera molto simile alle angiosperme, tuttavia il seme non si trova nel fiore dato che l'unione del gamete maschile e di quello femminile avviene nel cono femminile. Quindi, una volta avvenuta la fecondazione, il seme fecondato non viene protetto dal frutto.

Sono gimnosperme alcuni alberi ed alcuni arbusti. Tra essi ricordiamo le conifere.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter