IL FIORE

Materiale per la scuola media
Argomenti simili:
Le parti del fiore - scuola elementare
Il fiore - scuola superiore
Il calice - scuola superiore
La corolla - scuola superiore
L'androceo - scuola superiore
Il gineceo - scuola superiore
Infiorescenze - scuola superiore

IL FIORE

Caratteristica tipica delle angiosperme è la presenza dei fiori.

FIORI ED INFIORESCENZE

I fiori possono essere isolati gli uni dagli altri: in questo caso si parla di fiori solitari.

I papaveri, le rose, le violette sono alcuni esempi di fiori solitari.


Quando la pianta presenta un gruppo di rami fioriti si parla di influorescenze.

La margherita, la salvia, il giacinto sono tutti esempi di influorescenze.

PARTI DEL FIORE

Il fiore è attaccato al fusto mediante un gambo che prende il nome di peduncolo e che può essere più o meno lungo.

Attaccato al peduconolo troviamo il talamo, detto anche ricettacolo, al cui interno di trova l'ovario.

Gli organi interni del fiore, soprattutto quando esso è un bocciolo, sono protetti da alcune foglioline verdi, dette sepali che tutte insieme formano il calice.

Dal calice partono una corona di foglie, che possono avere vari colori e varie forme e che, tutte insieme, prendono il nome di corolla, mentre singolarmente sono chiamate petali. La corolla è spesso di colori sgargianti allo scopo di attirare gli insetti per l'impollinazione.

All'interno della corolla vi sono gli organi riproduttivi e, più esattamente:

  • gli stami, organi maschili;
  • il pistillo, organo femminile.

Gli stami sono situati tutto intorno al pistillo.

Le parti del fiore

STAMI E PISTILLO

Ogni stame è formato da un sottile filamento in cima al quale vi è l'antera, al cui interno si trovano due sacche contenenti il polline. Quest'ultimo costituisce i gameti maschili.

Il pistillo ha l'aspetto di un birillo ed è formato:

  • dall'ovario che si trova alla sua base ed ha una forma arrotondata. Al suo interno sono collocati gli ovuli.

    Ogni ovulo contiene un gamete femminile che prende il nome di oosfera per la sua forma sferica.

  • lo stilo;
  • lo stimma, detto anche stigma, la cui forma può variare a seconda del tipo di fiore e che risulta essere appiccicoso.

Stame e pistillo

ERMAFRODITI ED UNISESSUALI

Un fiore può essere provvisto sia degli organi sessuali maschili che di quelli femminili. In questo caso esso viene detto ermafrodita.

Esistono però anche fiori che sono provvisti solamente di organi sessuali maschili o solamente di organi sessuali femminili. In questo caso il fiore è detto unisessuale.

Le piante che hanno fiori unisessuali possono essere:

  • monoiche, se una stessa pianta contiene sia fiori dotati di organi maschili che fiori dotati di organi femminili.

    Un esempio di piante monoiche sono la zucca, il noce, il mais;

  • dioiche, se vi sono piante i cui fiori hanno solamente organi maschili e piante i cui fiori hanno solamente organi femminili.

    Un esempio di piante dioiche sono il pioppo, il salice, il kiwi.


 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter