L'IMPOLLINAZIONE

Materiale per la scuola media
Argomenti simili:
L'impollinazione - scuola elementare
Il fiore - scuola media
Il ciclo riproduttivo delle angiosperme - scuola media

IMPOLLINAZIONE

Il ciclo riproduttivo delle angiosperme inizia con l'impollinazione.

Grazie all'impollinazione il seme raggiunge l'ovulo ed avviene la fecondazione.

TIPI IMPOLLINAZIONE

Il polline può raggiungere l'ovulo in vari modi:

  • grazie al vento. In questo caso l'impollinazione è detta anemofila;
  • per mezzo degli animali. In questi casi si parla di impollinazione zoogama e più preciamente, se l'impollinazione avviene per mezzo:
    • degli insetti è detta impollinazione entomofila o entomogama;
    • degli uccelli è detta impollinazione ornitofila;
    • di piccoli mammiferi è detta impollinazione chirotterofila;
  • attraverso l'acqua. In questo caso avremo l'impollinazione idrofila.

IMPOLLINAZIONE ANEMOFILA

I fiori di alcune piante producono grandi quantità di polline i cui granelli sono molto piccoli e leggeri e che, di conseguenza, sono facilmente trasportati dal vento anche a distanze notevoli. La grande produzione di polline da parte degli organi sessuali maschili di queste piante è legata al fatto che, con questa forma di impollinazione, parte del polline rischia di andare perduto e di non arrivare a fecondare l'ovulo di altri fiori.

Questi fiori sono dotati di pistilli lunghi e di uno stimma piumoso, tali da entrare facilmente in contatto con il polline presente nell'aria.

Spesso, queste piante, hanno fiori piccoli, privi di petali colorati, non producono nettare e non sono profumati, in modo da non attirare gli animali.

Inoltre, spesso i fiori nascono prima che spuntino le foglie in modo da evitare che queste possano ostacolare la circolazione del polline.

IMPOLLINAZIONE ZOOGAMA

Gli insetti (tra i quali le api), gli uccelli (come il colibrì), o alcuni piccoli mammiferi (come i pipistrelli) contribuiscono all'impollinazione di numerose specie di piante: si tratta di quelle piante i cui fiori producono il nettare, un liquido zuccherino capace di attirare gli animali.

Per la stessa ragione, spesso i fiori di queste piante hanno anche colori molto vivaci, profumi forti e sono dotati di corolle piuttosto ampie. Essi, però, producono poco polline.

Gli animali, attratti dai colori e dai profumi di questi fiori, vi si posano sopra per succhiarne il nettare e, in questo modo, si sporcano di polline che, in queste specie, risulta essere appiccicoso. Il polline che rimane addosso agli animali (sulle zampe degli insetti, sul becco degli uccelli, ecc..) sarà lasciato sui fiori sui quali essi si poseranno successivamente.

IMPOLLINAZIONE IDROFILA

L'impollinazione idrofila è meno diffusa e riguarda esclusivamente alcune piante acquatiche: i fiori maschili si staccano dalla pianta e vengono trasportati dall'acqua fino a raggiungere i fiori femminili che, invece, rimangono attaccati ad essa.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter