LE INFIORESCENZE

Materiale per la scuola superiore
Argomenti simili:
Le parti del fiore - scuola elementare
Il fiore - scuola media
Il fiore - scuola superiore

FIORI SOLITARI E INFIORESCENZE

I fiori si distinguono in:

  • solitari quando si tratta di fiori isolati gli uni dagli altri;
  • infiorescenze quando i fiori sono riuniti in strutture che possono presentarsi con vari aspetti.


Fiore solitario ed infiorescenza

INFIORESCENZE DEFINITE ED INDEFINITE

Le infiorescenze possono avere aspetti diversi.

Una prima distinzione è tra:

  • infiorescenze definite, dette anche racemose, nelle quali il ramo principale termina con un fiore e cessa, quindi, di crescere. I rami laterali, invece, continuano a crescere ed, infine, terminano con un fiore;
  • infiorescenze indefinite, dette anche cimose o botritiche, i cui fiori sono disposti lateramente rispetto al ramo principale che, all'apice, continua a crescere. Mentre i rami secondari terminano con un fiore.


Infiorescenza definita ed indefinita


Sia le prime, che le seconde, possono assumere varie sembianze.

INFIORESCENZE DEFINITE

Sono infiorescenze definite:

  • la cima unipara o monocasio che presenta, cioè, una sola cima.

    Essa può essere:

    • scorpoide, nel caso in cui i fiori crescono da un solo lato. Il nome viene dal fatto che la cima somiglia alla coda di uno scorpione;
    • elicoide, nel caso in cui i fiori crescono alternativamente da un lato e dall'altro, dando alla cima l'aspetto di un elica;


      Cima scorpioide e cima elicoide


  • la cima bipara o dicasio si ha quando, ai lati dell'asse principale al cui apice vi è un fiore, si trovano due rami secondari al cui apice, a loro volta, vi è un fiore. Ai lati dei rami secondari si trovano dei rami terziari e così via.


Cima bipara

INFIORESCENZE INDEFINITE

Le infiorescenze indefinite possono essere:

  • a grappolo o a racemo, caratterizzato da un asse principale allungato sul quale sono disposti fiori peduncolati posti ad intervalli regolari;
  • a spiga, simile alla infiorescenza a grappolo, ma con fiori privi di peduncolo;
  • a pannocchia, ovvero una sorta di grappolo sul cui asse principale troviamo una serie di grappoli più piccoli;
  • a corimbo, ovvero una sorta di grappolo nel quale i peduncoli dei fiori posti più in basso sono molto allungati e questo fa sì che tutti i fiori si vengano a trovare più o meno alla stessa altezza;
  • ad amento, ovvero una sorta di spiga nella quale, anziché trovare dei fiori singoli, si trovano dei gruppi di fiori;
  • ad ombrella, ovvero una sorta di grappolo nel quale i peduncoli sono ravvicinati tra loro e i fiori si trovano tutti all'incirca alla stessa altezza. A sua volta, l'infiorescenza ad ombrella puà essere semplice o composta, nel caso in cui è formata da tante ombrellette l'una affianco all'altra;
  • a capolino, cioè una spiga con asse ingrossato.


Infliorescenza indefinita

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter