VENERE

Materiale per la scuola superiore
Argomenti simili:
Dati relativi ai pianeti del Sistema Solare - scuola superiore

CARATTERISTICHE GENERALI

Venere presenta molte caratteristiche simili alla Terra per ciò che concerne le dimensioni, la massa e la densità, ma se ne differenzia anche per altri aspetti.

Venere, dopo il Sole e la Luna, è il corpo celeste più luminoso del cielo tanto da sembrare più luminoso di una stella: per questa ragione è detto stella della sera o stella del mattino.

La sua brillantezza è dovuta:

  • alla sua vicinanza al Sole da cui riceva una grande quantità di luce;
  • dalla presenza di molte nubi nella sua atmosfera, che riflettono questa luce;
  • dal fatto che il nostro punto di osservazione, la Terra, è molto vicino a questo pianeta. Venere, infatti, è il pianeta interno più vicino alla Terra.

Venere, come Urano, ruota su se stesso in senso contrario rispetto a quello degli altri pianeti.

SUPERFICIE

Circa il 60% della superficie di Venere risulta essere costituita da pianure ondulate. Esse sono attraversate da valli molto lunghe, che raggiungono anche alcune migliaia di chilometri. Qui si osservano molti crateri da impatto. Vi sono due strutture alte sui 5.000 metri che molto probabilmente sono vulcani formatisi da lave molto fluide.

Il 25% della superficie del pianeta è costituito da altopiani. Su di essi si incontrano catene di monti le cui vette misurano anche 11.000 m.

Il 15% del pianeta è formato da depressioni molto vaste.

Nel 1975, due sonde sovietiche (Venera 9 e Venera 10) sono scese sul pianeta effettuando un esame delle sue rocce che sono di origine magmatica.

STRUTTURA INTERNA DEL PIANETA

La struttura interna del pianeta è simile a quella della Terra.

Essendo le temperature su Venere molto più alte rispetto a quelle terrestri, le rocce superficiali sono più plastiche. Di conseguenza, fenomeni come vulcanesimo, sollevamenti, sprofondamenti producono effetti più visibili rispetto a quanto accade sulla Terra.

ATMOSFERA

L'atmosfera di Venere è molto densa, tale da non rendere visibile la superficie del pianeta.

Essa è formata per il 97% da anidride carbonica, mentre l'ossigeno è completamente assente. Per comprendere meglio questo dato pensiamo che l'atmosfera terrestre contiene anidride carbonica solamente nella misura dello 0,03%.Sono anche presenti, piccole quantità di vapore acqueo, di azoto e di vapori di acido solforico.

L'enorme presenza di anidride carbonica provoca un effetto serramolto accentuato: si crea una specie di campana che permette ai raggi solari di passare, ma trattiene al suo interno il calore emesso dalla superficie del pianeta provocando, così, un innalzamento della temperatura. Questa supera i 450 °C.

Nella parte più alta dell'atmosfera sono presenti spesse nubi corrosive di acido solforico. Esse sono trascinate da fortissimi venti molto caldi, che seguono percorsi ben precisi,la cui velocità supera i 300 chilometri orari.

La pressione atmosferica al suolo è 90 volte superiore alla nostra.

TEMPERATURE

Venere è il pianeta del Sistema Solare con la temperatura media più elevata.

La sua temperatura è più alta anche rispetto a Mercurio che pure è più vicino al Sole.

Questo fenomeno è dovuto alla diversa atmosfera dei due pianeti: mentre Mercurio ha un'atmosfera praticamente assente, l'atmosfera di Venere è formata soprattutto da anidride carbonica che, come abbiamo detto, provoca una sorta di effetto serra.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter