I PIANETI DEL SISTEMA SOLARE

Materiale per la scuola superiore
Argomenti simili:
I pianeti del Sistema Solare - scuola media
La teoria tolemaica e la teoria copernicana - scuola media
Dati relativi ai pianeti del Sistema Solare - scuola superiore
Pianeti rocciosi - scuola superiore
I pianeti gassosi - scuola superiore
Mercurio - scuola superiore
Venere - scuola superiore
Terra - scuola superiore
Marte - scuola superiore
Giove - scuola superiore
Saturno - scuola superiore
Urano - scuola superiore
Nettuno - scuola superiore
Plutone - scuola superiore
Il movimento dei pianeti intorno al Sole - scuola superiore
Moto di rotazione - scuola superiore

PIANETI

Intorno al Sole ruotano dei corpi celesti molto diversi da esso, per la loro natura, il loro aspetto, le loro dimensioni: sono i pianeti.

DEFINIZIONE DI PIANETA

L'IAU (International Astronomical Unione) definisce un pianeta come:

  • un oggetto che orbita intorno ad una stella;
  • abbastanza grande da:
    • avere una forma sferica;
    • aver allontanato altri oggetti dalla zona che circonda la propria orbita:
      • sia attraverso collisioni dirette tra questi;
      • sia confinandoli in orbite stabili per mezzo dell'azione gravitazionale.

Questa definizione di pianeta, piuttosto recente, ha portato nel 2006 a non considerare più Plutone come un pianeta del Sistema Solare, come accadeva fino a quel momento.

Oggi, Plutone, viene considerato un oggetto della fascia di Kuiper.


Plutone

Come si può notare, dalla figura posta sopra, le orbite dei pianeti sono situate tutte sullo stesso piano, cosa che non avviene per l'orbita di Plutone.

Attualmente, gli scienziati, definiscono Plutone un pianeta minore perché esso:

  • ha delle dimensioni ridotte rispetto agli altri pianeti (nel disegno non sono state rispettate le proporziona reali);
  • per la sua orbita inclinata;
  • per la sua particolare composizione chimica.

PIANETI DEL SISTEMA SOLARE

I pianeti del Sistema Solare sono otto:


Mercurio e Venere sono chiamati pianeti interni perché si trovano tra il Sole e la Terra. Gli altri, che si trovano oltre la Terra, sono detti pianeti esterni.

I pianeti fino a Saturno sono visibili dalla Terra ad occhio nudo: per questo erano conosciuti fin dall'antichità. Gli altri sono visibili con un telescopio e, di conseguenza, sono stati scoperti in tempi più recenti.

ASPETTO DEI PIANETI

I pianeti si differenziano dalle stelle perché non emettono luce propria, anche se, quando li osserviamo di notte, ad occhio nudo, ci appaiono come dei punti luminosi.

Ciò è dovuto al fatto che la luce che vediamo non è emessa dal pianeta, bensì si tratta della luce del Sole viene rimbalzata dal pianeta.

MOVIMENTO DEI PIANETI

I pianeti del Sistema Solare si muovono intorno al Sole. Il loro movimento, però, in alcuni momenti appare irregolare. Fu proprio per questa ragione che la teoria geocentrica elaborata da Tolomeo, seconda la quale la Terra è al centro del Sistema Solare e il Sole e gli altri pianeti girano intorno ad esso, fu messa in dubbio e si giunse a formulare la teoria eliocentrica di Copernico, secondo la quale al centro dell'Universo vi è il Sole e i pianeti vi girano intorno.

L'andamento irregolare di alcuni pianeti si giustifica, quindi, perché noi li osserviamo dalla Terra che è anch'essa in movimento intorno al Sole. Il moto dei pianeti, associato a quello della Terra e, quindi, alla diversa prospettiva dalla quale essi vengono osservati, dà la sensazione di tale irregolarità.

 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter