METEORE E METEORITI

Materiale per la scuola superiore
Argomenti simili:
Asteroidi, meteoriti, meteore - scuola media
Corpi minori del Sistema Solare - scuola superiore
Meteore e meteoriti - scuola superiore

METEORE E METEORITI

Le meteore e i meteoriti sono corpi rocciosi, di dimensioni molto piccole, che orbitano intorno al Sole. Essi sono molto più piccoli degli asteroidi: si tratta di frammenti, polveri e sassi.

DIFFERENZA TRA METEORE E METEORITI

Questi corpi celesti, a volte, incrociano l'orbita della Terra. Quando questo accade sono attratti dal nostro pianeta per effetto della forza di gravità.

Se il corpo celeste è molto piccolo e arriva a pesare al massimo qualche chilo, l'attrito provocato dall'atmosfera terrestre, porta la meteora ad incendiarsi e a disintegrasi nello spazio lasciando una scia luminosa. In questi casi si parla di stelle cadenti.

Se il corpo celeste è più grande, esso non si consuma completamente per effetto dell'attrito prodotto dall'atmosfera, di conseguenza, parte del materiale di cui è composto, raggiunge il suolo: in questi casi si parla di meteoriti.

Chiaramente, quanto abbiamo descritto per la Terra, può accadere anche con gli altri pianeti.

METEORE

Le meteore hanno una velocità di decine di chilometri al secondo.

Esse si incendiano tra gli 80 e i 120 km di altezza e si disintegrano verso i 50 km.

Durante tutto l'anno è possibile osservare delle meteore isolate.

Degli sciami di meteore, invece, si concentrano in particolari periodi dell'anno, quando la Terra passa nel mezzo del pulviscolo lasciato da una cometa nell'orbita terrestre. Ad esempio, il 12 agosto, la notte di San Lorenzo, la cometa Swift-Tuttle provoca tale fenomeno.

METEORITI

Le meteoriti possono avere un peso molto variabile: da pochi grammi fino a delle tonnellate.

Le meteoriti, cadendo a terra, provocano un urto violento che porta alla formazione di un cratere da impatto che può avere anche un diametro di parecchi chilometri. In seguito all'impatto le meteoriti possono esplodere generando moltissimi frammenti oppure possono vaporizzarsi.

CRATERI DA IMPATTO

Sul nostro pianeta non si osservano molti crateri da impatto di grandi dimensioni: questo è dovuto al fatto che gli agenti atmosferici hanno modellato la superficie terrestre cancellando le tracce lasciate dai meteoriti.

Segni molto evidenti del bombardamento prodotto da essi si hanno, invece, su Mercurio e sulla Luna.

MICROMETEORITI

Particelle il cui peso è inferiore a pochi grammi prendono il nome di micrometeoriti. Questi, normalmente, non bruciano per effetto dell'attrito con l'atmosfera e si depositano direttamente sulla superficie terrestre sotto forma di polveri.

ORIGINI DEI METEORITI

Molto probabilmente, la maggior parte dei meteoriti, proviene dalla fascia principale, quella nella quale si trovano maggiormente gli asteroidi. Qui, dei forti urti, producono molti frammenti che vengono lanciati in ogni direzione comprese le zone vicine alla Terra.

CLASSIFICAZIONE DEI METEORITI

I meteoriti, a seconda della loro composizione mineralogica, possono essere distinti in:

  • lititi, se sono paragonabili alla rocce;
  • sideriti, se sono formate da metalli, soprattutto una lega di ferro e nichel. Essi, molto probabilmente, sono dei frammenti del nucleo interno di alcuni piccoli asteroidi disintegratisi in seguito a delle collisioni;
  • sideroliti, formate da un insieme di materiale roccioso e metallico.

Un tipo di lititi molto diffuso è dato dalle condriti che contengono piccolissime sfere di aspetto vetroso che prendono il nome di còndrule. Esse si sono formate in seguito al rapido raffreddamento della polvere della nebulosa primordiale.

Le condriti non hanno subito cambiamenti dal momento della loro formazione e, per questa ragione, ci possono fornire interessanti informazioni sul materiale di cui, in principio, era formato il Sistema Solare.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter