ASTEROIDI, METEORITI, METEORE

Materiale per la scuola media
Argomenti simili:
Corpi minori del Sistema Solare - scuola superiore
Gli asteroidi - scuola superiore

CORPI CELESTI

Intorno al Sole non troviamo solamente i pianeti, ma vi sono anche altri corpi celesti.

ASTEROIDI

Tra l'orbita di Marte e quella di Giove ruotano intorno al Sole milioni e forse miliardi di asteroidi, detti anche pianetini. Questa zona è chiamata anche fascia principale.

Gli asteroidi, però, non sono presenti solamente nella fascia principale.

Vediamo in che cosa gli asteroidi sono simili e in che cosa si differenziano dagli altri corpi celesti. Essi:

  • hanno la stessa composizione dei pianeti terresti, quindi presentano una superficie rocciosa;
  • non hanno forma sferica;
  • hanno dimensioni varie, ma in genere il loro diametro non supera 1.000 chilometri.

L'asteroide più grande è Cerere che ha un diametro di 955 km.


Fascia principale

FORMAZIONE DEGLI ASTEROIDI

Molto probabilmente gli asteroidi hanno avuto origine dal materiale cosmico che, nel momento della formazione del Sistema Solare, non è riuscito ad aggregarsi in modo da dare vita ad un pianeta.

METEORITI

Dei frammenti di materie cosmico, compresi frammenti di asteroidi, si muovono liberamente nel cosmo.

Quando essi si trovano molto vicini alla Terra, possono essere attratti dalla sua forza di gravità in modo da precipitare sulla sua superficie.

Questi frammenti che cadono sul nostro pianeta sono detti meteoriti.

Ciò che accade quando il meteorite cade sulla Terra dipende dalle sue dimensioni.

METEORE

I corpi celesti di dimensioni modeste si disintegrano mentre attraversano l'atmosfera. Ciò è dovuto all'attrito tra il meteorite e i gas che compongono l'atmosfera.

Questo attrito provoca un grande calore che consuma il corpo stesso prima che esso giunga al suolo.

In questi casi si parla di meteore o stelle cadenti.

CRATERI DI IMPATTO E CRATERI DI ESPLOSIONE

Se le dimensioni del corpo celeste sono maggiori, mentre il meteorite attraversa l'atmosfera l'attrito, con i gas in essa presenti, fa bruciare solamente la sua parte più esterna. Quando il meteorite giunge al suolo crea un piccolo cratere detto cratere di impatto, frantumandosi e disperdendosi nell'ambiente.

Se le sue dimensioni sono ancora maggiori, il suo urto contro il suolo, porta alla formazione di un cratere detto di esplosione.

Il più grande cratere che noi conosciamo è il Meteor Crater, situato in Arizona e largo 1.500 metri per 200 metri di profondità.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter