LE COMETE

Materiale per la scuola superiore
Argomenti simili:
Le comete - scuola media
Corpi minori del Sistema Solare - scuola superiore
Le comete - scuola superiore
La fascia di Kuiper e la nube di Oort - scuola superiore

PALLE DI NEVE SPORCA

Le comete sono formate da gas e vapori congelati, misti a polvere. Per questa ragione sono dette anche palle di neve sporca.

Più esattamente nelle comete si riscontrano : acqua, metano, ammoniaca, anidride carbonica. Il tutto insieme a frammenti di rocce e metalli.

ORBITA

Le orbite delle comete sono delle ellissi molto schiacciate ed allungate, che spesso arrivano oltre Nettuno.

PARTI DI UNA COMETA

Una cometa è formata:

  • da un nucleo centrale ghiacciato che si estende per alcuni chilometri. Esso ruota lentamente su se stesso;
  • da una chioma, ovvero una sorta di alone rarefatto e luminoso che si forma quando la cometa si avvicina al Sole. La chioma viene prodotta dal calore solare che porta alla sublimazione di una parte del materiale del nucleo;
  • una coda generata dal vento solare che soffia sulle molecole di gas. La coda, essendo provocata dal vento solare, è sempre rivolta dalla parte opposta a quella del Sole dove può allungarsi anche per milioni di chilometri.


Comete

Dato che, con il passaggio vicino al Sole, parte del materiale solido si trasforma in gas che poi viene spazzato via per effetto del vento solare, ogni volta che una cometa passa vicino al Sole, perde una parte della sua massa. A volte, essa arriva a perdere anche alcune tonnellate di massa. Di conseguenza, col tempo e i successivi passaggi intorno al Sole, la cometa perde la sua luminosità e finisce con l'estinguersi.

FASCIA DI KUIPER

Le comete, molto probabilmente, vengono da una zona dal Sistema Solare chiamata fascia di Kuipersituata oltre l'orbita di Nettuno.


Fascia di Kruiper

NUBE DI OORT

Pare, però, che esistano anche delle comete ferme in una zona denominata nube di Oort, una nube sferica che circonda il Sistema Solare e ne delimita i confiniti estremi.

Tale nube, che prende il nome dall'astronomo olandese Jan Hendrik Oort che per primo ha ipotizzato la sua esistenza, avrebbe il diametro di 1 o 2 anni luce e si sarebbe formata già al momento della nascita del Sistema Solare.

Di tanto in tanto, una cometa verrebbe portata via dalla nube di Oort per entrare nel Sistema Solare. Questo cambiamento sarebbe dovuto all'attrazione gravitazionale provocata dal passaggio di un qualche corpo celeste.

ORIGINE DELLE COMETE

La sonda Stardust, lanciata nel 1999, ha raccolto dalla cometa Widl alcuni granuli nei quali sono stati trovano minerali cristallizati. Questo significa che essi, prima di raffreddarsi e cristallizzarsi, erano allo stato fuso a temperature di almeno 1.500 °C.

Ciò fa pensare che, almeno una parte del materiale che forma le comete, si sia formato nelle vicinanze del Sole e che sia stato, successivamente, lanciato nelle zone più lontane del Sistema Solare dove, date le temperature bassissime, si è combinato con i granuli freddi.

COMETE FAMOSE

Tra le comete più note abbiamo:

  • la cometa di Halley che transita vicino alla Terra ogni 76 anni e potrà essere nuovamente vista dal nostro pianeta nel 2061;
  • la cometa Hale-Bopp, molto luminosa, comparsa per la prima volta nei nostri cieli nel 1997 e probabilmente visibile dalla Terra ogni 2.500 anni.

COMETE E PIANETA TERRA

Le comete possono scontrarsi con i pianeti.

Secondo alcuni scienziati la collisione, avvenuta all'inizio della evoluzione terrestre, tra alcune comete e il nostro pianeta avrebbe portato l'acqua sulla Terra: lo dimostrerebbe il fatto che l'acqua presente nelle comete ha una composizione chimica molto simile a quella degli oceani.

Inoltre, tali collisioni forse hanno portato sulla Terra anche le polveri delle comete ricche di composti organici che potrebbero aver favorito lo sviluppo della vita sul nostro pianeta.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter