LA RIPRODUZIONE VEGETATIVA

Materiale per la scuola media
Argomenti simili:
La riproduzione delle piante - scuola media
Fusto trasformato - scuola media
Fusto trasformato - scuola media

RIPRODUZIONE VEGETATIVA

Nelle piante superiori la riproduzione avviene mediante la fecondazione dalla quale nasce il seme.

Tuttavia, in alcuni casi, i vegetali possono riprodursi senza il seme, cioè senza l'incontro tra il gamete maschile e quello femminile: in questi casi si parla di riproduzione vegetativa o riproduzione asessuata.

La riproduzione vegetativa viene spesso usata in agricoltura per ottenere delle piante identiche alla pianta madre in modo da selezionare le specie che si vogliono coltivare.

PIANTE DAL FUSTO TRASFORMATO

Nelle piante dal fusto trasformato la riproduzione avviene proprio attraverso il fusto.

Se sotterriamo il tubero di una patata o il bulbo di un tulipano o il rizoma di un mughetto nascerà una nuova piantina: la pianta, quindi, si riproduce senza il seme.

Anche le piante dotate di stolone si possono riprodurre senza semi: è il caso, ad esempio, delle fragole.

Lo stolone cresce orizzontalmente strisciando sul suolo. Esso emette le radici e dà vita ad una nuova piantina. Quando questa nuova pianta è in grado di vivere autonomamente, si stacca dalla pianta madre e lo stolone che le univa si secca.

RIPRODUZIONE PER TALEA

Una tecnica usata dall'uomo per la riproduzione asessuata consiste nella riproduzione per talea.

Essa consiste nel mettere nel terreno un ramo dotato di gemme: in breve tempo il ramo formerà le radici dando vita ad una nuova pianta.

A volte, la riproduzione per talea viena fatta interrando delle foglie come avviene nel caso delle piante grasse.


Riproduzione per talea

RIPRODUZIONE PER PROPAGGINE

Alcune piante hanno rami piuttosto lunghi e flessibili, come nel caso della vite, i quali possono essere interrati senza essere separati dalla pianta. Il ramo interrato viene spesso sostenuto da un legno di supporto che lo aiuti a crescere dritto.

Dopo qualche tempo il ramo interrato cominicia a sviluppare:

  • sottoterra, le radici;
  • al di sopra del terreno, il fusto, i rami e le foglie.

A questo punto, il ramo può essere tagliato dall'albero madre avendo dato origine ad una nuova pianta.

In questo caso la riproduzione avviene per propaggine.


Riproduzione per propaggine

RIPRODUZIONE PER MARGOTTA

Un'altro tipo di riproduzione vegetativa è la riproduzione per margotta.

Essa consiste nel praticare un'incisione su un ramo e avvolgerla con del terreno o del muschio ben umidi. Quindi si copre il tutto con un involucro impermeabile.

Il ramo inizierà a sviluppare delle radici all'interno dell'involucro: quando queste si saranno sviluppate, esso potrà essere reciso e piantato nel terreno o messo in un vaso.


Riproduzione per margotta

GLI INNNESTI

L'innesto è una tecnica impiegata per far nascere una pianta dalla fusione di altre due.

In genere esso viene eseguito su piante selvatiche, più robuste. Su un ramo di queste piante viene praticata un'incisione nella quale viene inserito il ramo della specie o varietà di pianta che si vuole far crescere. I due rami vengono poi legati tra loro con della rafia.

Lo scopo degli innesti è quello di ottenere frutti di qualità migliore.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter