LE ROCCE METAMORFICHE

Materiale per la scuola superiore
Argomenti simili:
Le rocce - scuola media
Rocce metamorfiche - scuola media

ROCCE METAMORFICHE

Le rocce metamorfiche si sono formate in seguito ad una trasformazione di rocce preesistenti (sedimentarie, magmatiche o altre rocce metamorfiche).

Tale trasformazione è determinata da un aumento della temperatura o della pressione o di entrambe, che si verifica quando le rocce si vengono a trovare all'interno della terra, nella crosta terrestre senza che si arrivi alla fusione del materiale: in questo caso, infatti, si formerebbe del magma.

TIPI DI METAMORFISMO

A seconda delle cause che portano alla formazione di rocce metamorfiche distinguiamo:

  • il metamorfismo regionale;
  • il metamorfismo di contatto.

METAMORFISMO REGIONALE

Il metamorfismo regionale si verifica in seguito ai movimenti delle placche litosferiche. Queste si possono scontrare e le zone estreme possono sprofondare.

Come queste zone vanno in profondità, in zone comprese tra i 7 e i 35 km, quindi ancora all'interno della crosta terrestre, si ha un aumento della temperatura, che qui è compresa tra i 200 e i 700°C, e della pressione rispetto a quelle presenti sulla superficie terrestre.

Ciò provoca una serie di trasformazioni delle rocce che, successivamente, possono essere spinte di nuovo verso l'alto, in modo da riaffiorare sulla superficie terrestre.

Le trasformazioni subite dalla roccia sono tanto maggiori quanto maggiore è la profondità raggiunta da esse e, di conseguenza, più elevati diventano la temperatura e la pressione.

ULTRAMETAMORFISMO

Se si superano determinati valori di temperatura e pressione, la rocca fonde parzialmente e prende il nome di migma: questo fenomeno viene detto ultrametamorfismo.

GNEISS E ARDESIE

Tipiche rocce metamorfiche regionali sono:

  • lo gneiss che nasce dalla trasformazione del granito;
  • le ardesie, che si formano dalla trasformazione delle argilliti.

Queste rocce sono dette anche scistose-cristalline.

ROCCE SCISTOSE-CRISTALLINE

Quando le rocce subiscono forti pressioni da parte delle rocce sovrastanti assumono un aspetto lamellare detto scistoso e per questa ragione sono dette rocce scistose-cristalline.

I minerali presenti nelle rocce originarie tendono a cristallizzare orientandosi su piani paralleli.

METAMORFOSI DI CONTATTO

La metamorfosi di contatto si verifica quando il magma risale nella crosta terrestre. Essendo il magma incandescente, provoca delle trasformazioni nelle rocce con cui entra in contatto a causa delle elevate temperature.

Di conseguenza, mentre il metamorfismo regionale riguarda in genere estese regioni, il metamorfismo da contatto interessa solo gli strati di roccia più vicini alla sorgente di calore.

Le rocce che si formano in seguito a tale metamorfosi hanno uno spessore limitato di pochi metri.

Un esempio di metamorfismo di contatto è dato dal marmo che si forma in seguito alla trasformazione del calcare.

RUOLO DELL'ACQUA

Il metamorfismo, sia regionale che di contatto, può essere favorito dalla presenza dell'acqua nei pori delle rocce.

Essa, infatti, rende più facile lo spostamento dei componenti chimici dei minerali favorendo la formazione di cristalli di maggiori dimensioni.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter