www.LeMieScienze.net

 

Torna alla home page

Resta aggiornato sulle novità del sito

Inviaci una mail

 

 
 

Il ciclo dell'acqua

 

 Materiale per la scuola superiore

 

Argomenti simili:

 

- Cos'è il ciclo dell'acqua? - scuola elementare

- Il ciclo dell'acqua - scuola media

 
 

 

 

L'ACQUA E I SUOI SERBATOI 

L'acqua presente nei vari serbatoi (oceani e mari, calotte polari e ghiacciai, acque sotterranee, acque continentali, atmosfera) che compongono l'idrosfera si muove continuamente tra di essi generando quello che viene chiamato il ciclo dell'acqua.

Il ciclo dell'acqua, detto anche ciclo idrologico, è dovuto a due fattori: 

 

  • l'energia dovuta al calore del Sole;
  • la forza di gravità della Terra.

 

 

FASE ATMOSFERICA E FASE TERRESTRE

Per comprendere meglio il ciclo dell'acqua possiamo immaginarlo come diviso in due fasi:

  • la fase atmosferica;
  • la fase terrestre.

 

La fase atmosferica inizia quando il Sole riscalda la superficie della Terra e fa evaporare le acque superficiali. In questo modo si formano delle masse di vapore acqueo che vengono mosse, nell'atmosfera, dal vento. 

Le acque che evaporano sono soprattutto quelle dei mari, degli oceani, dei laghi, dei fiumi, dei torrenti, ma a queste acque si aggiunge anche l'umidità presente nei terreni

Parte del vapore acqueo che si forma proviene anche dalla biosfera per effetto della traspirazione delle piante. Infatti, dell'acqua che ogni pianta assorbe per mezzo delle radici, solo una piccolissima parte viene impiegata per la fotosintesi, mentre la maggior parte di essa arriva fino alle foglie e, qui, viene immessa nell'atmosfera sotto forma di vapore acqueo.

A questo punto inizia la fase terrestre del ciclo dell'acqua: come il vapore acqueo si raffredda, condensa e forma le nuvole. Con la pioggia e la neve l'acqua torna in forma liquida nei serbatoi degli oceani e dei mari,calotte polari e dei ghiacciai, delle acque sotterranee e delle acque continentali.

L'acqua che, per effetto delle precipitazioni, giunge nel mare e negli oceani può di nuovo evaporare per effetto del calore solare. Quella che giunge nei corsi d'acqua arriva di nuovo al mare passando, in alcuni casi, per i laghi.

L'acqua che, per effetto delle precipitazioni, giunge sulle calotte polari e sui ghiacciai, viene qui accumulata sotto forma di ghiaccio.

Infine, l'acqua che arriva, per effetto delle precipitazioni, sul terreno, in parte filtra attraverso il suolo e si accumula nelle fratture e negli spazi presenti tra le rocce del sottosuolo. Qui si formano delle riserve dette falde acquifere. La forza di gravità spinge l'acqua verso il basso e la porta a tornare verso il mare che rappresenta la sua meta e che è detto livello di base. Dal mare, di nuovo, l'acqua torna ad evaporare per effetto del calore del Sole.

 

IL CICLO DELL'ACQUA 

In tutti i passaggi dell'acqua da un serbatoio all'altro durante il ciclo dell'acqua, neppure una goccia di acqua viene persa o guadagnata: in altre parole, durante il ciclo idrologico, l'acqua cambia stato fisico, passa da un serbatoio all'altro, ma la sua quantità complessiva non varia.

 

L'ACQUA PIOVANA

Quando l'acqua evapora, essa perde i sali che vi sono disciolti e le altre impurità presenti. Per questa ragione l'acqua piovana è un'acqua quasi pura, a meno che essa non incontri degli strati dell'atmosfera inquinati.

 

 Altri argomenti sull'acqua e l'idrosfera

 

 

 
 
 
Gli argomenti presenti sul sito

 

SchedeDiGeografia.net
 
StoriaFacile.net
 
LezioniDiMatematica.net
 
www.DirittoEconomia.net
 
www.EconomiAziendale.net
 
MarchegianiOnLine.net
 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. 

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore. Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681