LA CONCIMAZIONE

Materiale per la scuola media
Argomenti simili:
Le tecniche agronomiche - scuola media
La rotazione agraria - scuola media
Il sovescio - scuola media

CONCIMAZIONE

La concimazione consiste nell'uso di fertilizzanti per aumentare la fertilità del suolo.

I fertilizzanti possono essere:

  • naturali, detti anche organici;
  • artificiali.

FERTILIZZANTI NATURALI

Sono fertilizzanti naturali:

  • il letame;
  • il guano.

Il letame è formato dagli escrementi liquidi e solidi degli animali allevati nelle stalle, mescolati alla paglia della lettiera. Il letame viene lasciato maturare nella concimaia per un periodo che va da tre mesi ad un anno a seconda del tipo di coltura per il quale viene preparato.

Il guano è formato dagli escrementi degli uccelli marini.

FERTILIZZANTI ARTIFICIALI

Col tempo l'uomo ha sostituito sempre più i fertilizzanti naturali con quelli artificiali, i cosiddetti concimi chimici, in grado di aumentare la fertilità dei terreni molto più rispetto ai fertilizzanti naturali.

Questi concimi sono distinti in:

  • concimi azotati, se ricchi soprattutto di azoto;
  • concimi fosfatici, se ricchi in modo particolare di fosforo;
  • concimi potassici, se contengono molto potassio;
  • concimi complessi che contengono miscele di azoto, fosforo e potassio.

INQUINAMENTO ED EUTROFIZZAZIONE

I concimi chimici, soprattutto quando sono usati in quantità eccessive, hanno lo svantaggio di inquinare il suolo e le acque che vi scorrono andando così ad inquinare anche il mare e i fiumi.

Un altro fenomeno collegato all'uso indiscriminato dei concimi chimici è quello dell'eutrofizzazione, ovvero alla crescita eccessiva delle alghe presenti nelle acque dei mari e dei laghi, alghe che per vivere assorbono sempre più l'ossigeno presente nell'acqua in modo da provocare la morte dei pesci.

 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net