VERIFICA SUI TERREMOTI E I VULCANI

Materiale per la scuola media
Verifiche sullo stesso argomento:
Verifica sui vulcani e terremoti - scuola elementare
Verifica sui terremoti e vulcani - scuola media
Verifica sui terremoti - scuola superiore
Verifica sui vulcani - scuola superiore
Verifica sulle placche litosferiche - scuola superiore

Per ogni domanda scegli la risposta o le risposte esatte.

1. La teoria secondo la quale gli attuali continenti sarebbero nati dalla spaccatura di un unico blocco di terra prende il nome di:

  1. teoria della tettonica a zolle;
  2. teoria della deriva dei continenti;
  3. teoria della espansione dei fondali marini.

2. Le placche sono formate da:

  1. litosfera;
  2. crosta terrestre;
  3. mantello;
  4. astenosfera;
  5. nucleo centrale.

3. Si chiama subduzione

  1. lo scontro di due placche continentali;
  2. il fenomeno in base al quale una placca, insinuandosi sotto ad un'altra placca, raggiunge le zone più calde del mantello dove fonde per effetto delle alte temperature;
  3. lo scontro di due placche continentali con la formazione di una fossa oceanica.

4. I terremoti provocati dal movimento delle placche si chiamano:

  1. terremoti di origine vulcanica;
  2. bradisismi;
  3. terremoti di origine tettonica;
  4. terremoti sismici.

5. L'epicentro è:

  1. il punto della superficie terrestre parallelo all'ipocentro;
  2. il punto della superficie terrestre perpendicolare all'ipocentro;
  3. il punto interno alla superficie terrestre dove si sviluppa il terremoto.

6. Le eruzioni effusive sono caratterizzate da:

  1. magma basico;
  2. magma acido.

7. I bradisismi sono:

  1. scosse di terremoti avvertite solo in superficie;
  2. innalzamenti ed abbassamenti del suolo rispetto al livello del mare;
  3. leggeri spostamenti della crosta terrestre provocati dall'allontanamento di due zolle.

8. I geyser sono getti di acqua calda che possono contenere anche:

  1. carbonato di calcio;
  2. ossido di ferro;
  3. silicati;
  4. fango;
  5. acido borico.

9. Le onde terziarie sono onde sismiche che presentano le seguenti caratteristiche:

  1. nascono e si propagano nell'ipocentro;
  2. provocano danni modesti;
  3. sono le ultime ad essere percepite;
  4. si propagano quando le altre onde sismiche sono giunte in superficie.

10. La scala Ritcher misura l'intensità di un terremoto in base:

  1. ai danni provocati alle persone e alle cose;
  2. alla magnitudo.

 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter