www.LeMieScienze.net

 

Torna alla home page

Resta aggiornato sulle novità del sito

Inviaci una mail

 

 
 

Magmi acidi

 

 Materiale per la scuola superiore

 

Argomenti simili:

 

 - Tipi di vulcani - scuola media

- Viscosità del magma - scuola superiore

- Magmi basici - scuola superiore

 
 

 

 

MAGMI ACIDI

Quando il magma contiene silice in misura superiore al 60% esso è detto magma acido

Il magma acido è un magma molto viscoso che scorre con molta lentezza. Esso fa fatica a risalire nel camino vulcanico rendendo difficile la fuoriuscita del materiale caldo e dei gas in esso presenti.

Questo tipo di magma dà origine ad una attività esplosiva: all'interno del camino vulcanico la pressione è elevata poiché i gas non riescono ad espandersi. Ad un certo punto la pressione è tale da provocare la rottura della parte finale del camino. I gas fuoriescono in un colpo solo e durante l'eruzione vulcanica vengono emessi anche i frammenti di rocce, prodotti dalla rottura della parte finale del camino, e la lava polverizzata. I gas emessi sono estremamente bollenti e si estendono a grande velocità.

 

MATERIALI PIROCLASTICI

Durante l'eruzione vengono espulsi dei materiali detti piroclastici. Essi sono:

  • pomici, ovvero leggeri frammenti di lava porosa, di colore bianco-grigio;
  • bombe vulcaniche, lava che solidificandosi in aria prende, una forma affusolata;
  • lapilli, frammenti solidi di lava grandi quanto dei sassolini;
  • polveri, frammenti ancora più piccoli dei lapilli.

 

I materiali piroclastici, una volta consolidatisi, formano delle rocce stratificate dette tufi.

 

DUOMI VULCANICI

Quando la lava è particolarmente acida e, di conseguenza, molto viscosa, si formano delle strutture vulcaniche a cupola dette duomi vulcanici o anche duomi di lava o cupole di lava. Dato che il flusso del magma è molto rallentato, esso tende a sovrapporsi in modo da formare un cumulo al di sopra del cratere.

 

Duomo vulcanico

 

A seconda del modo in cui il duomo cresce, esso può essere:

  • endogeno;

  • esogeno.

 

Si ha un duomo endogeno quando il duomo cresce dall'interno: la lava, risalendo molto lentamente nel condotto, si inizia a raffreddare. La spinta del materiale caldo sottostante deforma, gonfia e spesso rompe gli strati di lava usciti in precedenza.

La rottura delle parti solidificatesi dà luogo alla formazione di brecce, dei blocchi appuntiti che vanno a depositarsi sui fianchi del duomo vulcanico. Con il tempo, il continuo depositarsi di brecce, porta la struttura ad assumere una forma conica, mentre originariamente essa era cilindrica con fianchi ripidi.

Il duomo è esogeno quando cresce all'esterno del vulcano: la lava, riesce a uscire all'esterno del condotto, ma essendo molto viscosa e scorrendo molto lentamente, si deposita vicino al punto di eruzione e l'apice del duomo prende la forma di una piccola depressione. Questi duomi sono detti anche cupole di ristagno.

 

Duomi endogeni e duomi esogeni

 

TAPPO VULCANICO

Può accadere che il magma molto viscoso vada a riempire il camino e quando l'attività vulcanica si ferma per molto tempo, essa rimane nel condotto, raffreddandosi e solidificandosi in modo da dar vita ad un vero e proprio tappo detto tappo vulcanico.

 

Altri argomenti sul modellamento della Terra, sui vulcani e i terremoti

 

 

 
 
 
Gli argomenti presenti sul sito

 

SchedeDiGeografia.net
 
StoriaFacile.net
 
LezioniDiMatematica.net
 
www.DirittoEconomia.net
 
www.EconomiAziendale.net
 
MarchegianiOnLine.net
 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. 

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore. Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681