COS'È IL METODO SCIENTIFICO DI GALILEO GALILEI?

Materiale per la scuola media
Argomenti simili:
Il lavoro dello scienziato - scuola elementare
Il metodo scientifico - scuola superiore

LO SCIENZIATO

Lo scienziato è colui che osserva un fenomeno e cerca di comprendere perché esso accade.

Nello studio di un qualsiasi fenomeno, lo scienziato usa un atteggiamento scientifico: egli, cioè, cerca delle risposte complete e dimostrabili alle domande che si pone.

IL METODO SCIENTIFICO DI GALILEO GALILEI

Lo studio dei fenomeni viene effettuato dagli scienziati applicando il metodo scientifico sperimentale, metodo introdotto da Galileo Galilei, scienziato italiano vissuto tra le seconda metà del 1500 e la prima metà del 1600.

Fu proprio con Galileo Galilei che iniziarono le cosiddette scienze sperimentali, cioè basate su esperimenti. Per questa ragione il metodo da lui impiegato fu detto metodo scientifico sperimentale.

Questo metodo consiste:

  • nella osservazione attenta di un fenomeno, nel chiedersi quali ne siano le cause, nel raccogliere tutte le informazioni e i dati che possono essere utili;
  • nella formulazione di un'ipotesi, cioè di una possibile risposta alle domande che lo scienziato si è posto;
  • nell'effettuare degli esperimenti in modo da verificare se l'ipotesi formulata è corretta o meno;
  • nel trarre delle conclusioni dagli esperimenti condotti. In altre parole, se l'ipotesi è corretta egli formula una legge che sia in grado di spiegare il fenomeno esaminato. Se, invece, l'ipotesi non è corretta dovrà rivederla, eventualmente formulando una nuova ipotesi.

Possiamo sintetizzare le fasi del metodo scientifico sperimentale con il seguente schema:


Metodo scientifico sperimentale

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

Storiafacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter