www.LeMieScienze.net

 

Torna alla home page

Resta aggiornato sulle novità del sito

Inviaci una mail

 

 
 

Il rischio idrologico

 

 Materiale per la scuola superiore

 

Argomenti simili:

 

- Le frane - scuola elementare

 
 

 

 
FRANE

La frana si ha quando delle rocce si staccano dalla montagna e precipitano a valle per gravità

 

TIPI DI FRANE

Le frane possono presentare caratteristiche diverse a seconda dei tipi di rocce e della velocità con la quale esse si spostano verso la valle.

Ciò nonostante possiamo distinguere le frane in due tipi principali:

  • frane di crollo;
  • frane di scivolamento.

 

Quando alcune rocce si staccano dalle pareti di una montagna e precipitano verso valle con uno spostamento verticale parliamo di frane di crollo.

Se, invece, uno strato di terreno si distacca dallo strato sottostante e scivola su di esso verso valle, ci troviamo di fronte ad una frana di scivolamento.

 

Frane di crollo e di scivolamento

 

SOLIFLUSSO

Le frane di crollo e quelle di scivolamento sono fenomeni improvvisi. A volte, invece, il movimento franoso può essere molto lento, ma continuo: la parte superficiale del terreno scivola lentamente a valle. 

Questo fenomeno è detto soliflusso. Esso si verifica soprattutto nel caso di rocce poco coerenti, piene di acqua, durante lo scioglimento dei ghiacci.

A caratterizzare questo fenomeno vi sono:

  • la lentezza del movimento;
  • il fatto che esso riguarda solamente la parte più superficiale del terreno.

 

Soliflusso

 

CAUSE DELLE FRANE

Diverse possono essere le cause delle frane. Tra queste abbiamo:

  • le precipitazioni. Quando le piogge sono molte intense e protratte nel tempo l'acqua, infiltrandosi nel terreno, separa le particelle che lo formano rendendolo meno compatto e più pesante. Questo maggior peso favorisce la precipitazione del materiale roccioso verso il basso. Inoltre, l'acqua che si infiltra tra le rocce, va a formare uno strato sottile sul quale le rocce sovrastanti possono scivolare verso valle;
  • la disposizione del materiale roccioso. Gli strati rocciosi possono avere diverse inclinazioni. Se essi hanno la stessa inclinazione del pendio, prendono il nome strati a franapoggio. Se, invece, hanno inclinazione contraria si parla di strati a reggipoggio. Gli strati a franapoggio sono maggiorente franosi rispetto a quelli a reggipoggio;

Strati a franapoggio e strati a reggipoggio

 

  • il tipo di materiale di cui sono composte le rocce. Ad esempio, ad aumentare il rischio di frane vi è la presenza di materiale argilloso, poco coerente. Esso, assorbendo l'acqua può facilmente favorire lo scorrimento degli strati superiori;

  • la costruzione di centri abitati in zone instabili;

  • la cementificazione sempre crescente, legata alla crescita della urbanizzazione, che riduce la capacità dei terreni di assorbire le acque piovane;

  • l'abbandono dell'agricoltura e l'abbattimento dei boschi dato che le radici degli alberi hanno una importante funzione nel trattenere il terreno.

 

 

RISCHIO IDROLOGICO

I rischi di frane e di inondazioni vengono comunemente denominati come rischio idrologico.

Per prevenire tali rischi possono essere impiegati dei sistemi satellitari che sono in grado di rilevare gli spostamenti, anche minimi, del materiale roccioso che si trova nelle zone a rischio.

 

Altri argomenti sul modellamento della Terra, sui vulcani e i terremoti

 

 

 
 
 
Gli argomenti presenti sul sito

 

SchedeDiGeografia.net
 
StoriaFacile.net
 
LezioniDiMatematica.net
 
www.DirittoEconomia.net
 
www.EconomiAziendale.net
 
MarchegianiOnLine.net
 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. 

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore. Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681